Normativa CPR: i vantaggi e gli obblighi del nuovo regolamento sui cavi – 2° parte

Abbiamo già avuto modo di soffermarci sulla nuova normativa CPR entrata in vigore lo scorso 1° Luglio e riguardante tutti i materiali da costruzione all’interno dell’UE. Tutti i cavi allarme, i cavi sicurezza, i cavi dati, i cavi segnale e i cavi coassiali sono inclusi in questa nuova regolamentazione. I cavi per allarme incendio sono, invece, momentaneamente esclusi.

EN 50575 900x600

In un post precedente abbiamo già trattato quali sono le caratteristiche principali della nuova normativa CPR UE 305/11- EN50575 e come poter riconoscere un cavo conforme.

Oggi vogliamo entrare più nel dettaglio riguardo le caratteristiche dei cavi normati CPR e gli obblighi per produttori, regolamentatori e utenti.

I principali vantaggi della CPR UE 305/11 saranno una maggiore trasparenza sul mercato UE (ogni cavo presente in commercio dovrà avere una precisa documentazione accompagnatoria caratterizzata da un linguaggio tecnico comune e metodi di valutazione uniformi) e una maggiore qualità dei cavi sicurezza presenti in commercio, dovuta a una riduzione dei prodotti contraffatti in commercio.

Le caratteristiche obbligatorie dei cavi oggetto della CPR sono essenzialmente tre : reazione al fuoco, resistenza al fuoco (normativa in fase di definizione) e rilascio di sostanze pericolose.

Di seguito invece i nuovi obblighi per:

  • Produttori: i quali devono dichiarare le prestazioni dei loro prodotti all’interno della Dichiarazione di Prestazione (DOP) e apporre la marcatura CE;
  • Regolamentatori locali: i quali devono specificare i requisiti dei prodotti per il per il singolo Paese;
  • Per gli utenti (distributori, installatori e progettisti): i quali devono acquistare solamente prodotti conformi alla CPR.

La nuova normativa CPR UE 305/11- EN50575 è diventata realtà già dal 1° Luglio scorso. ELAN garantisce il rispetto della normativa per ogni suo cavo e mette a disposizione di tutti le relative Dichiarazioni di Prestazione (DOP). Per chiunque avesse bisogno di ulteriori informazioni riguardo la certificazione CPR, la ELAN resta a disposizione per chiarimenti ed delucidazioni aggiuntive.

SCOPRI Cosa prevede la nuova CPR UE305/11 – EN 50575
CONTATTA ELAN PER MAGGIORI INFORMAZIONI
2017-08-28T13:03:44+00:00 20 luglio, 2017|Cavi Antincendio, News ed Eventi|