L’utilizzo del cavo EVAC negli impianti di evacuazione sonora

Nel vasto ambito della Sicurezza e della prevenzione incendi rientrano la progettazione e la realizzazione di impianti di evacuazione sonora. Questo tipo di tecnologia offre molteplici possibilità di comunicazione, in grado di fornire informazioni rilevanti in caso di emergenza.

La qualità sonora dei diffusori di un impianto può essere determinante per garantire un ottimo livello di intellegibilità. Al giorno d’oggi, la costruzione degli edifici più moderni può nascondere insidie e problematiche a svantaggio della chiarezza del segnale audio.

Il sistema di evacuazione sonora va alimentato con due alimentazioni diverse, una di rete ed una a batterie al piombo (da dimensionare in base al consumo del sistema). Le batterie al piombo ricaricabili BIGBAT devono alimentare l’impianto per un minimo di 24H in stato di riposo e per almeno mezzora in caso di emergenza.

I sistemi di cablaggio, i terminali e le giunzioni devono resistere al fuoco per almeno trenta minuti, in linea con la normativa IEC 60331-23. Il cavo antincendio EVAC, quello maggiormente utilizzato, deve invece rispondere alla EN 50200 ed essere di colore viola (UNI9795).

Se richiesto dalla procedura di evacuazione, il sistema dovrà essere disposto di zone altoparlanti di emergenza. Per fare in modo che la rottura di un singolo altoparlante non comprometta il funzionamento dell’intera area servita, l’impianto dovrà quindi essere realizzato con una doppia rete di cavi.

ELAN, in tutto ciò, può fornirvi la giusta assistenza sul cavo antincendio o il modello di batteria al piombo ricaricabile più adatti al vostro sistema di evacuazione sonora. Vi ricordiamo che i cataloghi ELAN e BIGBAT sono scaricabili e disponibili a tutti nella sezione “Cataloghi e Normative” del sito aziendale.

 

SCOPRI I CATALOGHI ELAN E LE NORMATIVE
2017-09-26T13:53:47+00:00 20 settembre, 2017|Batterie al Piombo, News ed Eventi|