Incendio Aeroporto di Fiumicino: prevenire con i cavi antincendio

Ricordate l’incendio dell’aeroporto di Fiumicino che a Maggio 2015 divampò al terminal 3 causando un blocco di voli e la distruzione di 1000 metri quadri di negozi? La Procura di Civitavecchia ha fatto chiarezza sull’accaduto. La responsabilità è da attribuire oltre ai vigili del fuoco, che iniziarono le operazioni di spegnimento dell’incendio con un ritardo di 35-40 minuti, ad ADR (Aeroporti di Roma) che conosceva il rischio di un surriscaldamento e pericolosità del condizionatore, e infine alla società appaltatrice della manutenzione degli impianti.

Riguardo quest’ultimo punto, si è infatti da poco chiusa l’indagine della commissione al Senato sugli infortuni sul lavoro dove si parla di chi e come avrebbe “trascurato le norme in materia di prevenzione e protezione antincendio”.

Incendio Fiumicino

E’ possibile parlare di prevenzione antincendio?

Al di là delle sentenze e delle responsabilità, ciò di cui vogliamo parlare è come poter prevenire gli incendi o limitarne gli effetti dannosi. Quando si parla di prevenzione incendio, come nel caso dell’incendio a Dubai, il rispetto delle norme e l’adozione di sistemi e di cavi antincendio sono elementi chiave al fine di offrire un’adeguata sicurezza. A tal scopo i cavi antincendio LSZH (Low smoke Zero Halogen) rappresentano l’eccellenza perché caratterizzati dalla capacità di:

  • Essere ritardanti nella propagazione dell’incendio;
  • Garantire il funzionamento dell’impianto per 120’ in presenza di incendio;
  • Avere una bassa emissione di fumi e gas tossici.

Queste caratteristiche sono fondamentali nel facilitare il soccorso nelle aree colpite da incendio. Riuscire a contenere le fiamme anche solo per pochi minuti in più, può infatti permettere di salvare vite umane o, nel caso dell’Aeroporto di Fiumicino, riuscire a contenere in maniera drastica i danni economici.

Elan produce uno speciale cavo antincendio LSZH chiamato ELANFIRE che, oltre ad essere resistente al fuoco e ritardante la fiamma secondo le principali normative internazionali (si veda la EN50200), viene realizzato con una tecnologia in mica di vetro senza l’impiego di PE o PPE, che garantisce una migliore resistenza e isolamento del rame. Tali cavi sono disponibili in diverse varianti sia per impianti antincendio da interno che da esterno.

CAVI ANTINCENDIO TWISTATI (BUS / RS485) LSZH

CONTATTA ELAN PER INFORMAZIONI
2017-03-29T09:10:47+00:00 19 giugno, 2016|Case History, Cavi Antincendio|